Torna alla homepage
Il Piano dell'Offerta Formativa - Progetti

Cerca ancora
Stampa

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SALUTE

Ordine scuola :
Istituto
Responsabile progetto :
Marina Poliotto
Aspetti didattico/organizzativi :

Il Progetto, discusso in sede di Commissione, valutando sia le esigenze emerse dal Gruppo Misto genitori/insegnanti sia quelle delle classi, si compone in parte di azioni rivolte agli alunni, in parte rivolte agli insegnanti (corsi di formazione) e in parte di azioni rivolte alle famiglie.
E’ composto di quattro sottoprogetti:
A. interventi sulle classi;
B. corsi di formazione per insegnanti;
C. iniziative per i genitori;
D. questionario genitori.


A)INTERVENTI SULLE CLASSI
1)Conoscenza dei servizi territoriali per adolescenti (rivolto alle terze medie).
E’ un progetto portato avanti dagli insegnanti insieme agli operatori dell’ASL che ha come finalità conoscenze sulla sessualità umana, sui cambiamenti psichici e sull’utilizzo dei servizi pubblici per gli adolescenti.
2)“Svolta Donna” (percorso sulle pari opportunità di genere)
Rivolto agli alunni delle classi seconde medie, consiste in un percorso di riflessione sulle differenze e opportunità di genere.

3) Dentopoli’s game (viaggio ludico con i nostri denti)
Infanzia “E.Agnelli” Villar Perosa – bambini 3 – 5 anni
Infanzia Pinasca - bambini 3 – 5 anni
Infanzia S: Germano (due sezioni) - bambini 3 – 5 anni
Primaria Villar Perosa ( classi prima e seconda progetto integrale, classe quarta solo un incontro)
Primaria S. Germano (tutte le classi)
Primaria Pinasca (classe prima e quarte) 23 + 29 alunni
Primaria Porte (2 pluriclassi + una monoslasse) 39 alunni X 5 classi

Insegnanti di riferimento:
Andrea Vilianis, Cancila Annamaria e Dutto Barbara (medie)
Ghigo Elsa (scuole dell’infanzia)
Lerda Paola (primaria Villar Perosa)
Buffa Franca (primaria S.Germano)
Gilli Alessandra (primaria Pinasca)
Long Oretta (primaria Porte)


B) AGGIORNAMENTO/FORMAZIONE PER INSEGNANTI

1)“La sicurezza alimentare oggi”:corso proposto dall’ASL; i destinatari sono gli insegnati della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola media.
2)“Unplugged” corso per favorire la destrutturazione delle dipendenze di ogni tipo (i destinatari sono gli insegnanti della scuola media).Il corso proposto dall’Osservatorio Epidemiologico delle Dipendenze (Servizio di Epidemiologia Asl TO3).
3)“Sportello d’ascolto” , progetto POF dell’Istituto; l’insegnante Barbara Dutto rivestirà il ruolo di counselor. Il Progetto è rivolto agli insegnanti dell’Istituto (per modalità e obiettivi si veda il Progetto).

C) INIZIATIVE RIVOLTE AI GENITORI

1)Incontri per i genitori. Le tematiche sono tratte dalle proposte dell’ ASL per la scuola per l’anno in corso:
•“La sicurezza alimentare oggi”
•“La commissione mensa”
•“Il doping e l’alimentazione nello sport”
Si tratta di tre incontri serali rivolti ai genitori; interverranno esperti dell’ASL che affronteranno alcune problematiche riguardanti l’alimentazione, lo sport, la scelta di una sana alimentazione.

Una serata sarà dedicata ad affrontare tematiche sulle “Differenze di genere” portata avanti dall’Associazione Svolta Donna.
E’ in fase di preparazione un incontro con un medico con esperienza all’Ospedale Regina Margherita esperto sulle tematiche dell’alimentazione (dottor Luciano Proietti).

2)Alcuni film per riflettere
Si riproporranno alcune serate-film per i genitori. Le tematiche saranno legate al tema dell’alimentazione e più in generale alla salute.

D)QUESTIONARIO GENITORI:

La fase finale del progetto prevede l’elaborazione di un questionario da proporre alle famiglie come strumento di valutazione per le iniziative rivolte ai genitori e come strumento di riflessione per apportare eventuali adeguamenti al presente progetto. Per l’elaborazione del questionario si terrà conto delle osservazioni emerse lo scorso anno scolastico (vedi verbale fine anno 2007/2008).

FINALITA’:

I sottoprogetti rivolti alle classi, oltre che ad aspetti di tipo cognitivo sono finalizzati a:
•favorire in ogni alunno il mantenimento della salute intesa come benessere psicofisico
•acquisire la consapevolezza della propria individualità rispetto al gruppo e rispetto a se stessi
•fornire spazi di riflessione sulla crescita, sulle trasformazioni che si vivono nella fase dell’adolescenza
•sviluppare la capacità di riconoscere,esprimere e gestire le emozioni
•conoscere e saper scegliere i cibi giusti rispetto alle esigenze del corpo e di una sana alimentazione.

I sottoprogetti rivolti agli insegnanti sono finalizzati a:
•offrire opportunità di aggiornamento direttamente legate ai contenuti trattati in classe
•favorire lo sviluppo di uno stile di vita in classe basato su buone relazioni.
• sottoprogetti rivolti ai genitori sono finalizzati a:
•offrire alle famiglie alcuni momenti di riflessione per maturare atteggiamenti positivi nella relazione con i propri figli;
•stimolare momenti di confronto positivo tra genitori ed educatori;
•scoprire, valorizzare e sostenere la collaborazione tra scuola - famiglia e altri educatori.

OBIETTIVI MISURABILI:

Per i sottoprogetti rivolti alle classi:
 Conoscenza del proprio corpo e delle sue interazioni con l’ambiente
 Conoscenza dei propri bisogni e dei mezzi per soddisfarli
 Adozione di stili di vita atti a mantenere e a costruire un equilibrio mente/ corpo.
 Acquisizione di conoscenze sulla fisiologia e la riproduzione umana
 Educazione all’autonomia e alla relazione.
 Acquisizione di conoscenze sulla sessualità umana, sui cambiamenti fisici e psichici e sul loro impatto nelle relazioni tipiche dell’età adolescenziale; sulla contraccezione e sulle malattie sessualmente trasmesse
 Conoscenza ed utilizzo appropriato dei servizi presenti sul territorio
Per i sottoprogetti rivolti agli insegnanti:
Trasmettere informazioni basate su evidenze scientifiche sui temi attuali della sicurezza alimentare (frutta e verdura, OGM, rintracciabilità dei prodotti alimentari, etichettatura, …)
Offrire l’opportunità di una preparazione corretta sul delicato tema delle dipendenze.

Per i sottoprogetti rivolti ai genitori:
 Gli obiettivi di questa parte del progetto sono misurabili a lungo termine nell’interazione dei rapporti alunni/scuola/famiglie.

DESTINATARI:

 Classi terze della scuola media (insegnante Cancila).
 Classi seconde per il percorso didattico di alcune ore su differenze di genere, pari opportunità e più in generale sulle relazioni tra ragazzi e ragazze e genitori (insegnate Dutto).
 Le classi che parteciperanno al Progetto “Dentopoli’s game”.
 Gli insegnanti dell’Istituto che aderiranno ai corsi di aggiornamento.
 I genitori degli alunni dell’Istituto

METODOLOGIE:

Partendo dalle esigenze emerse in sede di Gruppo Misto genitori/insegnanti, dai risultati dei questionari dei genitori e dal Curricolo di Educazione alla Salute d’Istituto verranno utilizzati i seguenti strumenti:

(per i sottoprogetti rivolti alle classi ):
 Uso di questionari sull’affettività
 Lezioni curriculari
 Discussioni nel gruppo classe
 Incontro con assistente sociale e ostetrico (operatori socio sanitari).
 Sondaggi e questionari sull’alimentazione.

(per i sottoprogetti rivolti agli insegnanti)
• raccolta delle adesioni per i corsi ;
• comunicazione degli orari dei corsi di aggiornamento.

(per i sottoprogetti rivolti ai genitori)
 Individuazione delle problematiche da affrontare (tramite i questionari)
 Organizzazione di un ciclo di proiezioni sul tema dell’alimentazione
 Organizzazione di un gruppo di discussione
 Informazione agli insegnanti e genitori attraverso lettere e comunicazioni nelle assemblee di classe.
 Utilizzo di esperti
 Momenti di confronto e di discussione della Commissione e del Gruppo Misto sullo svolgimento dei sottoprogetti
 Questionario rivolto ai genitori.

MODALITA’ DI VALUTAZIONE:

Per i sottoprogetti rivolti alle classi:
 relazioni scritte sul tema
 questionario di valutazione delle conoscenze
 valutazioni degli insegnanti coinvolti sull’intervento degli esperti, sul coinvolgimento dei ragazzi, eventuali difficoltà incontrate.

Per i sottoprogetti rivolti agli insegnanti:
 osservazioni rispetto alla soddisfazione degli insegnanti circa i corsi
 questionario di valutazione

Per i sottoprogetti rivolti ai genitori:
 Monitoraggio della partecipazione agli incontri
 Feed back positivo degli incontri attraverso le impressioni del Gruppo Misto
 Tipo di partecipazione dei genitori al Gruppo Misto.
 Questionario

EVENTUALI RAPPORTI CON ALTRE ISTITUZIONI :

Il gruppo di progetto è la Commissione di Educazione alla Salute composta da una decina di insegnanti dei tre ordini di scuola.
La Commissione ha riorganizzato le attività collegate all' Educazione alla Salute presenti nell'Istituto attraverso la realizzazione di un Curricolo su cui orientare le attività delle varie classi.
Il ruolo che rivestono i componenti della Commissione è principalmente quello di coordinamento tra le diverse scuole e le iniziative della Commissione. Il feedback a volte è di carattere propositivo, a volte di raccolta di dati provenienti dalle classi.
La Commissione si pone anche come interlocutore per le tematiche pertinenti la salute con gli enti esterni alla scuola: ASL, genitori degli alunni frequentanti, Comunità Montana, Comuni.

Durata:


Intero anno scolastico
Risorse umane :
 Insegnanti delle classi seconde e terze medie e operatori del consultorio
 Insegnanti che attueranno nelle classi sopraccitate i progetti ASL
 Gli insegnanti della Commissione, gli insegnanti della scuola, i genitori e gli esperti dell’ASL, i genitori del Gruppo Misto.

Beni e servizi:
.
Data inserimento:
01/03/2010
Cerca ancora
Stampa